L’insostenibile ascesa del precariato

Giovani Democratici

Anche il Governo Renzi sembra ritenere che il problema del mercato del lavoro in Italia sia la rigidità dei contratti. E sceglie di allungare ancora il precariato, penalizzando coloro che promette di aiutare: i giovani e le donne. Senza creare un solo posto di lavoro in più.

Speranza e fiducia aveva promesso Renzi diretto a Palazzo Chigi. La promessa di una grande redistribuzione per i ceti popolari – dieci miliardi per dieci milioni di lavoratori – l’aumento dell’aliquota sulla transazioni finanziarie, il piano scuola. Roba forte, una lezione di riformismo e pragmatismo.

Annuncia la riforma del mercato del lavoro e del welfare. Scegliendo per la prima lo strumento del decreto – necessità e urgenza con la disoccupazione al 12,7% – e per il secondo il disegno di legge. Il dinamismo del giovane Premier si concentra sulla flessibilità: welfare e assegno universale, formazione e contratto a tutele crescenti dovranno aspettare.

Quale impresa stabilizzerà…

View original post 506 altre parole

Annunci